Lei, quella cosina in alto a destra, è Mia. Di nome e di fatto.

Mia è la mia cicatrice sul labbro.

Ormai è praticamente impercettibile e la maggior parte delle persone, se non sono io stessa a farla notare, non si accorge nemmeno di lei.

Mia è venuta alla luce, si è “palesata” diciamo, quando a poco più (o poco meno) di due anni in un impeto di entusiasmo, non accompagnato dalla fortuna, del principiante, mentre imparavo a camminare, ho avuto un incontro molto (troppo) ravvicinato con lo spigolo della porta del bagno.

Sangue a fiumi, molto spavento…e una volta incerottata…via…pronta cimentarmi in un nuovo tentativo di camminata.

Pensa quanto sarebbe stato assurdo se avessi deciso di non voler camminare, fin da principio, per il timore di cadere o se, dopo il mio piccolo incidente, avessi deciso di non ricominciare a farlo per il timore che la cosa si ripetesse.

Camminare è un atto talmente naturale e scontato per la maggior parte delle persone che il solo pensiero che io decidessi di non farlo per queste ragioni è davvero impensabile.

Nella vita succede esattamente lo stesso. Il processo di crescita prevede necessariamente qualche caduta più o meno rovinosa. È quello che noi chiamiamo insuccesso.

Se ti fai fermare da quello, allora diventa un fallimento.

Quando sento di avere sbagliato qualcosa, che le cose non sono andate nel modo che avevo pianificato, accarezzo lievemente Mia.

Lei mi ricorda di ragionare come ragionava la piccola Alessandra di due anni. Rimetti insieme i pezzi, modifica la strategia, verifica dove hai sbagliato e fai in modo di non ripetere lo stesso errore e poi…CAMMINA!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: